Gaetano Sant'Antimo

Sant’Antimo: aggressione Gaetano, eseguiti tre fermi

Per il ferimento di un giovane di 21 anni, avvenuto lo scorso 20 settembre a Sant’Antimo (Napoli) i carabinieri di Giugliano hanno fermato tre persone. Si tratta di un 28enne, di un 26enne e di un 19 enne, residenti a Sant’Antimo e Grumo Nevano che sono indiziati di tentato omicidio e detenzione e porto illegale da sparo.

La vittima, Gaetano Barbuto Ferraiuolo, a seguito delle lesioni riportate ha purtroppo subito l’amputazione di entrambi gli arti inferiori.

L’aggressione avvenne, come detto, alle 23,30 dello scorso 20 settembre al corso Europa. . Ci fu dapprima una colluttazione, poi venne colpita ripetutamente alla testa con il calcio di una pistola.

Quindi furono esplosi alcuni colpi di pistola che ferirono il 21enne alle gambe e alla zona inguinale. Il giovane gravemente ferito fu lasciato a terra. Secondo quanto riferito ad un testimone l’aggressione avvenne a seguito di una lite per motivi di viabilità.

Il provvedimento di fermo è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord che ha coordinato le indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Giugliano.