Buoni spesa Covid, tra i furbetti anche un donna di Casoria

Una donna di Casoria che aveva avuto accesso ai bonus spesa Covid-19 ha falsificato i dati relativi all’Isee. Nell’attestazione presentata infatti la donna dichiarava un Isee di 4.895 euro ma in realtà, era di oltre 67mila euro come scoperto dalla Guardia di Finanza che nelle scorse ore ha scovato circa 700 persone che hanno percepito il sussidio senza averne diritto.

Inoltre le Fiamme Gialle hanno scoperto che la donna deteneva risparmi sui propri conti correnti per 325mila euro e un patrimonio immobiliare del valore di circa 36mila euro. La donna aveva comunque percepito 100 euro di buoni spesa e ora dovrà restituirne 300.

Condividi su