Napoli, Koulibaly: “La strada è lunga. Dobbiamo dimostrare la giusta mentalità”

 

Una sconfitta che fa male perché abbiamo fatto la partita giusta, con mentalità giusta, dimostrando cose molto positive. Peccato per il rigore, ma siamo stati solidi per tutta la gara e abbiamo creato. Abbiamo alzato anche il nostro livello di gioco quando siamo rimasti in dieci, per questo ci dispiace veramente non averla almeno pareggiata“, cosi si è espresso il difensore azzurro Kalidou Koulibaly, che analizza la sconfitta contro l’Inter.

Il centrale senegalese si è poi soffermato sull’espulsione di Insigne e sulla forza della squadra, dichiarando: “In campo si dicono tante cose. Lui non ha detto qualcosa di importante, ma l’arbitro ha deciso così. A noi dispiace perché perdiamo un gran giocatore almeno per una partita, e speriamo che non salti tante partite perché abbiamo bisogno di lui. Ma la squadra deve lavorare anche su questo“.

Il Napoli di stasera è da scudetto? “Questo dovete dirlo voi. Noi lavoriamo per fare il maggior numero di punti possibile. Diciamo di sì, ma dobbiamo essere consapevoli che la strada è lunga. Ora c’è una gara molto importante con la Lazio, sarà un test per la nostra mentalità. Proveremo a prendere punti“.
Infine, il K2 ha rimarcato l’ottima sintonia con il compagno di reparto Kostas Manolas: “Quando è Kostas io ho dovuto adattarmi. E’ stato un anno di transizione. Quest’anno abbiamo parlato, sappiamo cosa fare qualunque sia l’interprete in difesa. L’obiettivo è prendere meno gol possibile, se vuoi stare davanti bisogna avere la miglior difesa. E’ un lavoro che facciamo ogni giorno in allenamento“.
Condividi su