Napoli, Fallimento Ctp: Cirillo punta il dito contro De Magistris

Napoli – Si può dire sostanzialmente fallita la ctp di Napoli, azienda del trasporto pubblico della città metropolitana.

L’ex Provincia ha presentato al tribunale la richiesta di un piano di concordato preventivo in bianco per evitare il fallimento duro, ma il buco di bilancio è enorme: parliamo di ben 61 milioni di euro.

Sarà il Tribunale di Napoli Nord a decidere per la richiesta di concordato, sul cui destino l’amministratore unico del Consorzio Augusto Cracco si è detto “Moderatamente fiducioso”.

Poi c’è la questione della prosecuzione del servizio ma soprattutto dei lavoratori, che solo pochi giorni fa hanno ricevuto gli stipendi di dicembre. Ad ora molti sono gli interrogativi e c’è chi punta il dito contro la politica.

Ad accusare il Sindaco De Magistris è il consigliere metropolitano e Sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo: “Questa vicenda è legata al mancato trasferimento che Città Metropolitana non riesce a fare al socio, motivo per cui mi sono dimesso da delegato. Il Sindaco è venuto meno rispetto agli impegni presi di ricapitalizzazione di Ctp con 38 milioni”.

 

Condividi su