Campania, La scuola riapre ma la Regione mette le mani avanti

Napoli – Anche se la scuola oggi riapre, la Regione Campania mette le mani avanti e non assicura continuità alle lezioni in presenza fino a giugno.

Anche se il Potere di De Luca sulla scuola cessa con la firma dell’ultimo decreto del governo, qualora ci sia straordinaria neccessità ed urgenza, i governatori, ma anche i sindaci, potrebbero comunque avere voce in capitolo.

E sono propri i sindaci infatti che già da ieri hanno cominciato a strizzare l’occhio alla linea dura di De Luca, posticipando le riaperture delle scuole fino ad anche una settimana.

A Parete scuole chiuse fino al 9, ad Alife fino al 21, e assieme a questi anche altri comuni quali Santa Maria la carità, Avella, Santa Lucia si Serino, Montemileto nell’Avellinese, tutti sulla linea di palazzo Santa Lucia, che si esprime tramite le parole dell’Assessore all’istruzione Lucia Fortini:

“Domani la scuola riapre ma c’è un’enorme preoccupazione delle famiglie sul tornare in presenza. […] Non sono sicura che questa apertura potrà continuare fino a fine dell’anno scolastico. Me lo auguro ma non posso dire di non avere timori io stessa.”

Condividi su