Sede INPS, fra i due litiganti il terzo potrebbe godere: l’amministrazione di Casoria si propone

Casoria – E’ solo un ragionamento informale che stanno facendo gli uomini dell’amministrazione casoriana, guidata dal Sindaco Raffaele Bene e che alla direzione metropolitana dell’INPS piace.

Ad avanzare la proposta, il consigliere comunale di Casoria Salvatore Iavarone che sostenuto dall’ex consigliere afragolese Vincenzo Concas sottopongono una proposta al direttore metropolitano dell’INPS D’Amato, una proposta informale che pero’ piace, l’idea di poter utilizzare 1000 metri quadrati messi a disposizione dell’amministrazione di Casoria per non far allontanare dal territorio la sede dell’INPS, attualmente ad Afragola a poche centinaia di metri dal condominio dell’ex Bingo a Casoria in viaPo’, è una proposta che l’INPS valuterà seriamente.

Sull’assegnazione a Frattamaggiore sorgono ancora troppi dubbi e lo scontro tra Fracta Labor e amministrazione Frattese che potrebbe allungare i tempi di consegna ed instaurare un contenzioso all’INPS non piace.

Iavarone adesso, insieme al Sindaco Raffaele Bene, dovrebbe passare dalle parole ai fatti e mettere su carta la proposta di lasciare all’INPS la sede distribuita su due pianio, 400 al piano terra e 600 al primo piano, in un condominio ben servito dai collegamenti, che rimane nel centro città, con parcheggi e soprattutto non lontano dal territorio dove sorge attualmente.

Insomma la telenovela dell’INPS potrebbe avere questo risvolto a sorpresa e garantire lo sviluppo di un’area dove sorge questo condominio ben organizzato e con locali acquistati dall’amministrazione casoriana già sede del Centro per l’Impiego.

Condividi su