Napoli, Petagna: “Ci siamo per lo Scudetto, non dobbiamo nasconderci. Spero di dare il mio contributo”

Siamo una squadra forte e lo abbiamo dimostrato anche l’anno scorso, ci è mancato qualcosa dal punto di vista caratteriale e in questa stagione lo abbiamo aggiunto come dimostrato dalle vittorie con Venezia, Genoa e Juventus“, cosi si è espresso l’attaccante partenopeo Andrea Petagna che ai microfoni di Radio Kiss Kiss, analizza il cammino fin qui in campionato.

Il bomber partenopeo è poi ritornato sulla vittoria sui bianconeri: “La serata con la Juventus è stata magica, tutti ci chiedevano di vincere in giro. Abbiamo dimostrato di essere forti e di aver preparato benissimo la partita, Spalletti è bravissimo in questo. Ora questo deve darci una grande carica. Il mister è bravissimo a far esprimere tutti al top, ci trasmette serenità e rendiamo al meglio”.

Ci siamo per lo Scudetto, non dobbiamo nasconderci. Il campionato-continua Petagna- è lungo e dobbiamo lottare, ci sono tante squadre forti. E’ un campionato senza padroni e si può fare qualcosa di bello”. 

Infine, l’ex attaccante della Spal è ritornato sulla rete da tre punti siglata contro il Genoa e sul grande impatto di Anguissa: “Ero convinto di restare a Napoli, era quello che volevo perché voglio giocarmi le mie carte con chiunque. Spero di dare il mio contributo a questa squadra. Speriamo di recuperare tutti: Demme, Lobotka, Mertens sono calciatori fondamentali. Con il Leicester sarà difficile ma è una partita molto importante, il girone di Europa League quest’anno è diverso perché passa, di fatto, solo la prima. Dobbiamo conquistare i tre punti”. 

Anguissa? “E’ forte e lo ha dimostrato dal primo giorno, sembrava stesse con noi da tempo. E’ fisico ed ha qualità, ci darà una grossa mano. Dobbiamo mantenere la calma conservando però il sorriso e la voglia di migliorarci in campo. Seguendo Spalletti possiamo raggiungere qualcosa di importante“.

 

Condividi su