No Vax Roma Cgil

Roma: devastata sede CGIL, visita di Mario Draghi

L’assalto dei NO VAX a Roma.

La rivolta a Roma dei NO VAX é inqualificabile e assurda. Da tutte le città di Italia sono accorsi nella Capitale i NO VAX e i neofascisti, che hanno attaccato i cordoni della Polizia prima di far salire sul palco Roberto Fiore e Castellino.

Roberto Fiore ha il braccio destro teso ( saluto romano ) vietato dalla legge Scelba. Tutto avviene in Piazza del Popolo, quando Fiore insulta la Cgil :” Siete voi i criminali, voi siete i criminali no noi in piazza! Quelli di palazzo sono criminali e vogliono esprimerci! Non glielo concederemo”.

I ” manifestanti “, poi, si sono diretti alla sede della Ggil e con la loro calca hanno divelto l’ingresso di esso. Ogni oggetto é stato distrutto, PC, stampanti, fotocopiatrici usate per sfondare vetrine all’interno del luogo. Si evince un ” out control” dalla schiera di chi é contrario al vaccino, che resta libero ma green pass per lavoro obbligatorio ( pena la sospensione e niente busta paga ).

Il gruppo degli arrestati prende forma, tra cui Roberto Fiore, Castellino e all’ex Nar Aronica.

Bombe carta davanti a Palazzo Chigi; idranti, per disperdere la folla ma non é bastato .  Gli agenti feriti hanno evidenziato anche costole rotte.

In serata un ” manifestante” é stato ricoverato al pronto soccorso, non ha voluto dare le sue generalità al triage, iniziando a creare danni nella struttura. L’uomo ha ferito con una bottiglia di vetro, una infermiera.

Accorsi 50 amici al pronto soccorso pronti ad entrare e cercare di far uscire il manifestante, riuscendo .

Dalle istituzioni é arrivata tutta massima solidarietà per questi atti disdicevoli, sará inoltre, programmata Una manifestazione di solidarietà.

Il segretario Landini, ha parlato di squadrismo fascista: Oggi tutte le sedi in Italia del sindacato saranno aperte, già convocata per sabato prossimo da Cgil Cisl e Uil una manifestazione unitaria per il lavoro e la democrazia. Il segretario del Pd Letta ha chiesto lo scioglimento del partito di estrema destra Forza Nuova.

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, questa mattina ha incontrato il segretario Maurizio Landini presso la sede nazionale della CGIL Confederazione Generale Italiana del Lavoro dopo l’attacco subito nella giornata di sabato. Il Presidente Draghi ha manifestato la vicinanza e solidarietà propria e del governo alla Cgil e ai sindacati, presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori. Da Draghi e dal governo l’impegno a contrastare con fermezza qualsiasi intimidazione e forma di violenza.

All Logistic

Condividi su