Parco Verde Caivano Intimidazione

Caivano: Atto intimidatorio all’associazione “Una infanzia da Vivere” del Parco Verde

Atto intimidatorio all’associazione “Una infanzia da Vivere” di Caivano. Incendiati i pulmini utilizzati per accompagnare i ragazzi del Parco Verde a fare sport. Borrelli: “attacco vile e vigliacco. Lanceremo una raccolta fondi per ricomprare i mezzi.”

Nella notte tra il 28 ed il 29 ottobre l‘associazione “Una infanzia da Vivere” di Caivano ha subito un attacco intimidatorio. Infatti i pulmini con cui i volontari accompagnavo i ragazzi del Parco Verde a fare attività ludiche, sportive e ricreative è stato dato alle fiamme. Si tratta probabilmente, come raccontano i membri dell’associazione, di un attacco di stampo camorristico.
Alcuni di loro parteciparono con il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, il Sindaco di Caivano Enzo Falco e Don Maurizio Patriciello alla manifestazione contro le piazze di spaccio organizzata dalla famiglia di Antonio Natale ucciso di recente nel Parco Verde proprio per motivi di spaccio di droga.

“Esprimiamo la nostra piena solidarietà a tutti i membri dell’assunzione per questo vile attacco che hanno subito. ‘Una infanzia da Vivere’ opera in maniera importante sul territorio di Caivano per i ragazzini del Parco Verde, una realtà molto complicata, fornendo un’opportunità per vivere una vita lontana dalla camorra e dal degrado, per questo le istituzioni devono dimostrare il loro sostegno e la loro vicinanza. Per quanto riguarda i pulmini stiamo organizzando una raccolta fondi per ricomprali.” – ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli con il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

GUARDA L’INTERVISTA A BRUNO MAZZA 

Soloil Italia

Condividi su