carabinieri pizzeria

Blitz dei carabinieri in una pizzeria in provincia di Napoli: Trovati 180 chili di carne e pesce andati a male

Nell’ambito di alcuni controlli sul territorio, i carabinieri forestali della stazione di Marigliano, unitamente al personale dell’Asl Napoli 3 Sud, hanno effettuato un blitz in una pizzeria di Piazzolla di Nola, nella provincia partenopea, riscontrando numerose irregolarità. Nel corso delle operazioni, i militari dell’Arma hanno rinvenuto all’interno di due frigoriferi, e sequestrato, 180 chili di alimenti, 150 kg di carne e 30kg di pesce, andati a male.

Gli uomini dell’Arma hanno scoperto anche un magnete posizionato sul contatore dell’energia elettrica e hanno richiesto così l’intervento del personale di Enel. La proprietaria della pizzeria col trucchetto del magnete fa rallentare i consumi, permettendo, come in questo caso il risparmio sulla bolletta, rubava energia elettrica.

Secondo i carabinieri grazie al magnete la donna avrebbe rubato circa 5mila euro di elettricità. La 29enne è stata denunciata alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di furto aggravato e detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione.

Oceania Casoria

Gli uomini dell’Arma hanno scoperto anche un magnete posizionato sul contatore dell’energia elettrica e hanno richiesto così l’intervento del personale di Enel. La proprietaria della pizzeria col trucchetto del magnete fa rallentare i consumi, permettendo, come in questo caso il risparmio sulla bolletta, rubava energia elettrica. Gli uomini dell’Arma hanno scoperto anche un magnete posizionato sul contatore dell’energia elettrica e hanno richiesto così l’intervento del personale di Enel. La proprietaria della pizzeria col trucchetto del magnete fa rallentare i consumi, permettendo, come in questo caso il risparmio sulla bolletta, rubava energia elettrica.

Condividi su