casoria

Va a sporgere denuncia dai Carabinieri per furto: sorpreso in possesso di cocaina e arrestato

Salvatore Riccio, 27enne di Castellammare già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri perché sorpreso in possesso di cocaina.

Ricco, in particolare, si è recato in caserma dei Carabinieri per denunciare uno smarrimento quando ad un tratto il carabiniere ha notato che sporgeva qualcosa dal borsello del 27enne.

Insospettito, il carabiniere gli ha chiesto una spiegazione sulla natura di quella polvere bianca e il 27enne, vistosi scoperto, malgrado fosse circondato da carabinieri, ha comunque tentato di fuggire.

Riccio è anche riuscito a guadagnare l’uscita dall’ufficio denunce, sempre inseguito, ma all’ingresso non ha avuto scampo: lì ha trovato due carabinieri che avevano da poco terminato il turno.

Tra urla, spintoni e un vaso di ceramica rotto, il 27enne ha preso a calci e pugni i tre carabinieri i quali, alla fine, sono riusciti a neutralizzarlo. Prima di arrendersi, però, si è infilato l’involucro con la droga in bocca. I militari hanno allertato subito il 118 e il 27enne è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo. Lì, fortunatamente, ha deciso di sputare l’involucro contenente 2,2 grammi di cocaina.

Nessuna prognosi dei sanitari per lui. Cure mediche, invece, per i tre carabinieri che hanno avuto una prognosi di 10 giorni ciascuno per le contusioni riportate.

Riccio dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento. L’arrestato è ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

Condividi su