Francesca Anna Ruggiero avverte sull’ondata covid autunno

Di: Tiziano Papagni-

Pensiamo ondata autunno

Secondo una intervista di Francesca Anna Ruggiero, esponente quota M5S, la stessa afferma:

L’Italia è concretamente esposta al rischio di una nuova ondata Covid?

“La nuova ondata Covid che sta investendo l’Italia conferma ancora una volta di più che non è possibile prevedere l’andamento di questo virus”.

La convincono, in tal senso, le disposizioni delle istituzioni?

“Le decisioni delle istituzioni non possono non tener conto della scienza e oggi parole di buon senso sono arrivate da Silvio Garattini, presidente dell’Istituto Mario Negri. Terminato lo stato di emergenza, non dobbiamo dimenticare che la pandemia non è finita: i casi aumentano così come tornano a riempirsi i reparti e le terapie intensive e anche il numero dei decessi resta ancora troppo elevato”.

Pertanto? Urge preoccuparsi?

“Per questo serve prudenza: bisogna incentivare l’uso delle mascherine con prezzi calmierati, mantenere l’isolamento dei positivi e favorire test e tracciamento”.

In vista di quale orizzonte specifico?

“Non possiamo arrivare in autunno con una situazione già complicata”.

Che cosa teme, specificamente?

“La recrudescenza della pandemia non può però in alcun modo tornare a fermare l’attività degli ospedali come è accaduto in passato”.

Come vi ponete come M5S?

“Come chiede da tempo il MoVimento 5 Stelle, dobbiamo mettere in sicurezza i fragili e riprendere le attività ordinarie di screening e visite negli ospedali perché ulteriori ritardi sarebbero intollerabili”.

Altrimenti? In caso contrario?

“Rischiamo altrimenti di essere nuovamente al punto di partenza: su questo serve un impegno maggiore dell’Italia e dell’Europa, anche sul fronte dei brevetti”.

Il virus é sempre qui e non andrà Via se non si prenderanno provvedimenti.

Condividi su