Esenzione canone RAI: molti anziani hanno l’esenzione. Ecco come evitare di pagarlo

Il canone televisivo è una tassa, se così vogliamo chiamarla, che infastidisce molti italiani, specie quelli che non amano i programmi Rai. Molti vorrebbero liberarsene, ma non sempre è possibile. Tranne in alcuni casi è obbligatoria ed è inserita nella bolletta della corrente elettrica proprio per evitare che molti non la paghino. Ma molte categorie di anziani hanno il diritto all’esenzione del canone Rai. Vediamo in quali casi possono non pagarlo.

I requisiti per richiedere l’esenzione del canone Rai

Molti italiani hanno come obiettivo comune quello di evitare di pagare il canone Rai, specie quelli a cui non piacciono i programmi della Tv di Stato. Ma non a tutti è concesso. Per evitare di pagare questa tassa infatti non bisogna possedere alcun dispositivo abilitato alla ricezione di segnale digitale, satellitare e internet.
E’ praticamente impossibile evitarla a meno che non si possiedano tv, tablet e smartphone.

Ma ci sono alcune eccezioni specie alcune categorie di anziani che avrebbero il diritto di richiedere l’esenzione al pagamento del canone televisivo di “mamma Rai“. Ovviamente bisogna possedere alcuni requisiti che sono i seguenti:

  • aver compiuto 75 anni di età;
  • avere un reddito di 8 mila auro annui o inferiore.

Il reddito ISEE va calcolato in base al nucleo familiare, quindi se si hanno ad esempio figli che percepiscono un reddito e vivono con l’anziano, o un coniuge che fa reddito viene fatta la somma e il limite degli 8 mila euro potrebbe essere superato.

Come presentare la richiesta

Se possiedi entrambi i requisiti sopra citati puoi fare la richiesta di esenzione. La richiesta va presentata annualmente e si può essere esonerati dal pagamento dell’intero anno o solo di un semestre. Per quanto riguarda il prossimo anno, coloro che presenteranno richiesta entro entro il 30 aprile 2023 saranno esenti dal pagamento per tutto il 2023. Se invece si richiede l’esonero entro il 31 luglio 2023 la richiesta sarà valida solo per il secondo semestre.

La domanda va presentata all’Agenzia delle Entrate compilando l’apposito modulo di esenzione per gli over 75. Il modulo può essere recapitato in tre modi:

  • tramite l’invio di una raccomandata;
  • inviando una PEC;
  • presentandosi direttamente allo sportello fisico per la consegna.

Condividi su