Percettori reddito sorpresi a lavorare nei centri estetici

Il Comando Provinciale delle Fiamme Gialle ha effettuato unitamente a personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Caserta, numerose ispezioni presso alcune attività commerciali, in particolare parrucchieri e centri estetici.Complessivamente sono stati controllati una ventina lavoratori e sono state elevate diverse sanzioni per migliaia di euro. Purtroppo quello di ricevere il Reddito di Cittadinanza e poi effettuare prestazioni lavorative in nero è un fenomeno dilagante nel Mezzogiorno. Un modo per molti lavoratori di sommare due entrate e raggiungere l’equivalente di uno stipendio.Dopo il blitz, anche a segnalare all’INPS di Caserta i nominativi dei beneficiari sorpresi a lavoro ai fini della revoca del sussidio. Nei guai anche i titolari delle attività commercialiste impiegavano i percettori: per loro scatta la sospensione.

Continua a seguirci su Facebook,e Instagram.

 

Condividi su