Foreign fighter italiano filorusso ucciso nel Donetsk

Il 28enne originario della Sardegna, e che viveva da tempo nei dintorni della città russa di Rostov, è stato ucciso durante un combattimento nella regione di Donetsk.

Diverse esplosioni sono state sentite all’alba a Kiev, esattamente una settimana dopo gli attacchi missilistici russi sulla capitale ucraina. A riferirlo sono i giornalisti dell’AFP. Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha detto che una delle esplosioni è avvenuta nel distretto centrale di Shevchenkivsky della capitale. Uno degli attacchi, ha spiegato su Telegram, ha colpito un palazzo non abitato dove è divampato un incendio.
«Tutti i servizi stanno arrivando sul posto. Dettagli dopo. L’allerta aerea continua. Rimani nei rifugi!», ha scritto Klitschko sui social media. Nella notte esplosioni anche nelle regioni di Odessa e Kharkov. Si tratta, riferiscono i media internazionali, di almeno tre attacchi. Il capo dell’ufficio presidenziale ucraino, Andriy Yermak, su Telegram riferisce La Russia sta attaccando Kiev con droni kamikaze.

Continua a seguirci su Facebook, e Instagram.

Condividi su