Rapina in gioielleria, arrestati due giuglianesi.

Sono stati portati presso le carceri di Santa Maria Capua Vetere e Poggioreale, i 2 arrestati e già noti alla Polizia, dopo l’emissione di un decreto di fermo da parte del P.M. Antonio Vergara, della Procura di Napoli Nord. L’accusa contro i 2 arrestati, Palumbo Giuseppe e Russo Ferdinando, è di rapina. Precisamente il fatto è avvenuto lo scorso 20 Luglio presso la gioielleria Marotta di Aversa. Gli stessi hanno agito con la tecnica del buco, e cioè dopo aver praticato un passaggio dalle fognature, sfondarono il pavimento ed entrarono nella gioielleria. Li, presero in ostaggio il titolare e 2 clienti, per poi farsi consegnare il bottino. Una volta portato a termine il colpo, i 2 criminali, fuggirono da dove erano venuti. La cosa suscitò molto scalpore tra i commercianti della zona, tanto che fu avviata anche una raccolta fondi, per aiutare il gioielliere, che si vide distruggere e portare via ciò che aveva costruito in 40 anni di attività. 

Condividi su