Caos e paura: sparatoria vicino ad una scuola a Ponticelli, Napoli

Un 48enne Napoletano, Luigi Amitrano, è stato colpito da alcuni colpi di arma da fuoco alle gambe, ed è stato trovato a terra ferito, da una volante della Polizia di passaggio in zona per il normale servizio di controllo del territorio. Il fatto è avvenuto in Piazza Aprea, a Ponticelli, Quartiere di Napoli, a pochi metri dalla scuola statale Toti Borsi Giurleo, a ridosso dell’ora di uscita da scuola. Genitori e studenti, in attesa fuori al plesso, hanno iniziato a correre e scappare via spaventati quando, ignoti hanno iniziato a sparare contro Amitrano, soprannominato Hulk negli ambienti criminali, cugino omonimo dell’uomo che nel 1998 saltò in aria nell’auto Fiat Croma, in via Argine a Ponticelli. Episodio che diede il via alla scissione tra i clan Sarno e De Luca Bossa. Infatti la bomba era diretta a suo zio, il Boss Vincenzo Sarno. Questo episodio dimostra sempre più come i clan di Camorra si sentano potenti ed egemoni, tanto da agire impuniti in pieno giorno e d’avanti ad una Scuola. E’ previsto per la mattinata di oggi un corteo per la legalità.

Condividi su