Trovato morto a Casoria stanotte: forse caduto su un cantiere ad Afragola, trasportato e abbandonato sul doppio senso

E’ sconcertante l’ipotesi che sta avanzando in queste ore rispetto al ritrovamento di un corpo senza vita, abbandonato sul ciglio della strada del doppio senso a Casoria questa notte. I Carabinieri di Casoria intervenuti dopo il ritrovamento hanno trovato il corpo adagiato sul terreno di uno spartitraffico con i piedi che sporgevano sul ciglio della strada, poco dopo Decatlhon e il Multibit di Casoria.

Avanza in queste ore l’ipotesi che si possa trattare di una morte bianca avvenuta su un cantiere edile in seguito ad una caduta. Diverse le segnalzioni anonime ricevute dalla nostra redazione e pervenute ai Carabinieri che stanno accertando la dinamica di fatti. Si analizzano telecamere presenti lungo il percorso per raggiungere il luogo del ritrovamento e il magistrato sembra aver disposto l’autopsia per verificare il motivo del decesso.

Da indiscrezioni raccolte si parla di un cantiere edile in essere ad Afragola, in localita’ San Marco, ovviamente tutte cose da accertare.

Era gia’ accaduto negli anni 90 una situazione analoga dove uno straniero caduto da una impalcatura su un cantiere edile a Cardito era poi stato abbandonato in un terreno per nascondere le tracce dell’incidente. A tutt’oggi non è stato possibile identificare quel corpo che a quanto pare era un lavoratore a nero senza documenti. La notizia fece scalpore dopo il racconto sul quindicinale Cogito.

Ovviamente dall’autopsia dovrebbe del corpo ritrovato questa notte si dovrebbe risalire al motivo del decesso ed agli eventuali traumi che hanno causato la morte. Se dovesse essere confermata l’ipotesi della morte bianca in seguito da una caduta da qualche impalcatura sarebbe piu’ semplice risalire a tutta la vicenda. Al momento nessuno ha denunciato la scomparsa di un uomo compatibile con le caratteristiche dell’uomo trovato morto questa notte.

 

Condividi su