Attacato ospedale Sumy: muore un adolescente

In base a un ultimo aggiornamento sulla guerra tra Russia e Ucraina, ieri mattina, mercoledì 30 novembre, l’ospedale Sumy è stato bombardato. Un adolescente ha perso la vita durante l’accaduto. A denunciare i fatti è stato il vice capo dell’ufficio di presidenza ucraino, Kyrylo Tymoschenko attraverso telegram. “Le case e le auto vicine sono state danneggiate. Solo nell’ultimo giorno, i russi hanno effettuato 158 attacchi di artiglieria e hanno ucciso 28 persone nella regione di Sumy”.

Ursula Von Der Leyen, presidente della commissione UE, interviene sulla vicenda “La Russia deve pagare per i suoi crimini. Con i nostri partner, ci assicureremo che la Russia paghi per la devastazione che ha causato, con i fondi congelati degli oligarchi e i beni della sua banca centrale.” Un impiegato dell’ambasciata ucraina a Madri è rimasto ferito dopo aver manipolato un pacchetto di potenziale bomba-carta. In Ucraina sono morti cinque civili e 21 sono rimasti feriti e a seguito dell’attacco del 29 novembre. Un terzo della popolazione di Kiev brancola nel buio, poiché ancora senza luce e senza acqua. Il presidente ucraino, Zelensky, incita i cittadini a tenere duro “Per noi è importante superare questo inverno. Possiamo vincere e stiamo vincendo”. 

Condividi su