Sequestro di denario a Villaricca: 53 milioni di euro contraffatti

I Militari della Compagnia di Giugliano, durante una perquisizione domiciliare in Corso Euorpa hanno effettuato un ingente sequestro di denaro: erano stipati in una cantina di un’abitazione a Villaricca ben 53 milioni di euro contraffatti.

Falsificazione e introduzione nello Stato di monete falsificate

Si tratta di 53 milioni di euro in banconote da 100, 50, 20 e 10 euro. Centinaia di migliaia di pezzi già pronti per essere distribuiti. In flagranza di reato è stato arrestato Antonio Sgambati, di 51 anni, già noto alle forze dell’ordine, proprietario dell’abitazione, ritenuto responsabile di falsificazione, spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate.

La Procura della Repubblica di Napoli Nord ha avviato indagini per ricostruire la catena di responsabilità tra produzione e canali di distribuzione del denaro abilmente falsificato. Per stabilire la qualità della lavorazione e trarre indirizzi investigativi sono già al lavoro i Carabinieri del Nucleo Operativo Antifalsificazione Monetaria.

Condividi su