Cilento: evasi oltre 700mila euro di tasse

La Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno ha individuato una serie di pontili galleggianti sulla costa cilentana completamente sconosciuti al Fisco e inadempimenti per quanto riguarda il versamento dei tributi locali.

Secondo quanto emerso dagli accertamenti delle Fiamme Gialle, il mancato pagamento dell’Imposta Municipale Unica (Imu), della Tassa sui rifiuti (Tari) e Tassa sui Servizi Indivisibili (Tasi) ha creato un ammanco di oltre 700.000 euro, denaro che invece sarebbe dovuto entrare nelle casse comunali nell’interesse della collettività.

I militari hanno controllato numerosi porti del Golfo di Policastro e scoperto numerosi manufatti “fantasma” attraverso le visure catastali.

L’evasione dei tributi locali – è spiegato in una nota – costituisce un grave ostacolo allo sviluppo economico perché distorce la concorrenza e l’allocazione delle risorse, mina il rapporto di fiducia tra cittadini e Stato e penalizza l’equità, sottraendo spazi d’intervento a favore delle fasce più deboli”.

Condividi su