Marcianise, Caserta: continua lo sciopero alla Jabil contro i 190 licenziamenti

 

 

E’ ancora in corso da parte degli operai della multinazionale americana Jabil, lo sciopero per protestare contro i 190 licenziamenti, ormai prossimi a venire. Infatti il 31 Gennaio scadrà la cassa integrazione in deroga concessa alla fine dell’anno scorso all’azienda, quindi la dirigenza se non verrà trovata una soluzione, potrà mandare le “Classiche lettere di licenziamento”. I lavoratori ricordiamo che sono in sciopero dallo scorso 16 di gennaio e lo saranno almeno fino a Lunedì 23, al fine di scongiurare i licenziamenti. Sempre Lunedì 23 si terrà, alle ore 14:30, un’assemblea fuori ai cancelli del sito industriale di Marcianise, alla quale sono state invitate anche le istituzioni. Le stesse che a dire degli operai in bilico, sono state e continuano ad essere assenti. Non sono mancati anche momenti di tensione tra i lavoratori e gli stessi sindacalisti, mentre è atteso l’incontro tra i sindacati e l’azienda, presso il Ministero dello sviluppo Economico, per cercare di trovare una soluzione al problema per entrambe le parti in causa, che sembrerebbe essere l’ultima e decisiva data per poter fare ancora qualcosa.

Condividi su