Scontro tra un Suv e una Smart a Roma: morto un bimbo di 5 anni, ferite la madre e la sorellina

 

Uno scontro violentissimo e un bilancio drammatico per l’ennesimo incidente mortale sulle strade di Roma, in questo caso a perdere la vita è stato un bimbo  di cinque anni che viaggiava con la madre e la sorellina di tre anni a bordo di una Smart. Il tragico incidente è avvenuto alle 15.45 di ieri, in via Archelao di Mileto, tra la zona di Acilia e Casal Palocco. La city car, in una dinamica ancora da chiarire, si è scontrata frontalmente con un SUV Lamborghini, preso a noleggio da due giorni, guidato da un ventenne con a bordo quattro persone. E’ stato un impatto terribile, poiché sulla strada non ci sono segni di frenata. Nell’incidente è rimasta coinvolta anche una terza auto. Sul posto è intervenuto prontamente il personale del 118, oltre ai Carabinieri e agli agenti della Polizia Locale, che hanno effettuato i rilievi del casso. Secondo una prima ricostruzione le persone a bordo del Suv potrebbero essere state distratte dai telefonini o dalle videocamere usati per girare un video. Secondo quanto emerso dagli accertamenti, le forze dell’ordine hanno sequestrato i telefonini dei giovani a bordo della Lamborghini, per verificare chi stava girando in quel momento il video, già acquisito dagli investigatori, forse per una challenge su YouTube. A confermare questa ipotesi anche un filmato di 15 secondi comparso in rete in cui uno dei giovani afferma: “secondo giorno in Lamborghini, per adesso tutto bene“. Le condizioni del bambino sono apparse subito disperate, infatti il piccolo quando sono arrivati i soccorsi era già in arresto cardiaco. I sanitari hanno, quindi, praticato il massaggio cardiaco e dopo averlo rianimato lo hanno trasportato all’ospedale Grassi di Ostia. Una corsa disperata che però è risultata vana, i medici del Pronto Soccorso non hanno potuto fare altro che costatarne il decesso. In serata in ospedale si è recato il padre per riconoscimento della salma. Nell’incidente anche la madre, 29 anni, e la figlia di tre anni sono rimaste ferite. Le due sono state trasportate in codice rosso all’ospedale Sant’Eugenio. Le condizioni sono gravi ma è scongiurato il pericolo di morte. I mezzi coinvolti sono stati posti sotto sequestro e la Polizia Locale ha proceduto con i rilevi. Come da prassi il conducente alla guida del SUV é stato sottoposto al test della droga e dell’alcol. Gli inquirenti dovranno accertare a quale velocità viaggiassero le auto coinvolte e se le condizioni del manto stradale, anche alla luce delle forti piogge di questi ultimi giorni, possano avere inciso nella dinamica dell’incidente.