Pronto soccorso Frattamaggiore, lunedi arriva il governatore De Luca per la riapertura

Il Sindaco Del Prete: “Continuerò a lavorare senza sosta affinché il nostro polo sanitario venga ulteriormente migliorato”

  fratta ospedale Finalmente arriva la notizia che circa 500.000 persone aspettavano, ovvero quella della riapertura del Pronto Soccorso dell’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Frattamaggiore, che avverrà lunedì 9 Maggio alle 10:30. Nell’occasione presenzierà all’evento il Presidente della Regionale Campania, On. Vincenzo De Luca. Questo presidio ospedaliero è fondamentale per un bacino di utenza di ben quattordici Comuni dell’Area a Nord di Napoli e per circa cinquecentomila abitanti ivi residenti. Da ciò si può evincere quanto gravi siano stati i disagi determinati da una simile situazione. Per questo motivo delpretedeluca 1il Sindaco di Frattamaggiore, Marco Antonio Del Prete si è attivato prontamente fin dalla notte del 28 ottobre quando, a seguito di una eccezionale pioggia torrenziale, vi fu l’allagamento di alcuni locali della struttura. Da allora è cominciato un lungo percorso di collaborazione costante e continuativa tra il Sindaco, la Regione Campania e l’ASL. I lavori hanno riguardato sia le fogne che la struttura interna dell’ospedale, sulla quale non si interveniva da decenni. Infatti, come ha spiegato il Commissario dell’ASL Napoli 2 Nord, Antonio D’Amore, a lavori già avviati sono emerse delle ulteriori e complesse problematiche alle quale si è dovuto far fronte. Con questo intervento ospedale 2si è sopperito a lacune di anni. Il primo cittadino frattese ha sollecitato tutti gli organi necessari, portando il caso più volte in Regione Campania ed in ultimo ha organizzato una Conferenza dei Capigruppo, con la partecipazione straordinaria proprio del Commissario Antonio D’Amore e del Presidente della Commissione Regionale Sanità Lello Topo. “Ancora una volta – commenta il Sindaco Del Prete – i fatti ci hanno dato ragione ed abbiamo messo a tacere chi, per puro spirito distruttivo, ha cercato di strumentalizzare anche una situazione grave come quella relativa alla tutela della salute dei cittadini. Dal mio canto, continuerò a lavorare senza sosta affinché il nostro polo sanitario venga ulteriormente migliorato”.

Condividi su