Cardito. Benessere e Salute: semaforo verde, 27 giovani partecipano alla formazione con GenerAzioni Sane

di Mariarosaria Di Chiara – Parte, a Cardito, ad inizio febbraio il corso di formazione ed orientamento al lavoro nell’ambito della salute e del benessere. L’iniziativa è stata promossa dall’associazione Nuova Solidarietà, in collaborazione con il Comune di Cardito e l’associazione ProAbility. Grazie al bando sul volontariato promosso dal Ministero della Solidarietà Sociale, è stato avviato questo percorso per promuovere il benessere dei cittadini attraverso l’informazione e la sensibilizzazione ad una corretta alimentazione e all’importanza dell’attività motoria. Pubblicato nei mesi scorsi il bando, si rivolgeva ai giovani del territorio, di età compresa tra i 18 ed i 29 anni disoccupati o inoccupati. Ampia è stata la risposta e dei 60 che inizialmente avevano richiesto di partecipare, ne sono stati scelti 27. I ragazzi da febbraio a marzo saranno impegnati in percorso formativo legato alla conoscenza delle regole basiche di una corretta alimentazione e sport. A seguirli, esperti di entrambi i campi. Da aprile a maggio, invece, i partecipanti saranno coinvolti in attività pratiche di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza a queste tematiche.
Le attività teoriche si svolgeranno nel Palazzo Mastrilli mentre quelle pratiche si realizzeranno nel Parco Taglia. Numerosi saranno i laboratori gratuiti offerti ai cittadini per far conoscere loro le regole basiche di una sana alimentazione e di una corretta attività fisica. Alla fine del percorso, i giovani riceveranno una certificazione da utilizzare come trampolino di lancio nel mondo del lavoro.
«Questa è un’occasione per offrire ai giovani nuove opportunità di coinvolgimento, apprendimento e prospettive lavorative – afferma Giovanni Varracchio, Presidente di Nuova Solidarietà. – Le attività che svolgeranno all’interno della villa comunale di Cardito serviranno anche a sensibilizzare anziani, famiglie, giovani e bambini ad una corretta alimentazione e al benessere fisico».

 

Condividi su