Azzurri, serve una vittoria per credere ancora nel titolo

Il Napoli è impegnato stasera alle 18.00 contro il Torino, una gara difficile ma che i partenopei non possono toppare. L’Inter, che precede gli azzurri in classifica, giocherà poco prima in casa contro l’Udinese ed è molto probabile dato il valore dei bianconeri che allunghi a +4. Alla squadra di Sarri non resta che rispondere con una vittoria ai neroazzurri.

Napoli che potrà contare su due fattori importanti: aver preparato la gara con una settimana tipo, senza partite infrasettimanali, e quasi sicuramente ci sarà il recupero di Lorenzo Insigne, vero regista della squadra. La sua assenza insieme a quella di Ghoulam aveva completamente stravolto gli equilibri azzurri, che vantavano fino ad un mesetto fa la corsia mancina piu forte d’Europa. La doppia defezione stava facendo sembrare il Napoli una squadra completamente diversa da quella ammirata per lunghi tratti di inizio stagione.

Sarri’s boys che quindi tornano in formazione tipo, a caccia dei 3 punti: recuperato lo scugnizzo di Frattamaggiore a sinistra in difesa ancora Mario Rui, che appare in ripresa rispetto alle prime uscite incerte.

Su sponda Toro, Mihajlovic è reduce dalla vittoria con la Lazio. Ha sicuramente ridato un po’ di entusiasmo all’ambiente che ad inizio anno sperava in altri risultati rispetto a quelli ottenuti fin ora. La verità è che i granata stanno disputando un campionato abbastanza anonimo.

Belotti ancora a secco da parecchio, come Mertens. È molto probabile che in questa gara uno dei due possa sbloccarsi e probabilmente chi dei due segnerà, contribuirà in maniera decisiva alle sorti della propria squadra.

Per il Napoli è una gara importantissima, per finire bene quest’anno e non perdere terreno nei confronti delle rivali strisciate, sperando poi a Gennaio di ricevere dal mercato nuova linfa e lottare fino alla fine per il tanto invocato titolo nazionale.

Condividi su