L’Afragolese domina ma non basta. Il big match con il Savoia termina 1-1

Dominio rossoblù ad ampi tratti. Caso Naturale colpisce alla prima occasione. Pareggia Manzo su rigore. Ad Afragola, è 1-1

AFRAGOLA- Dimostrazione di orgoglio importante, quest’oggi, ad Afragola, da parte della Vis. I rossoblù dominano la partita, con il Savoia costretto ad agire prevalentemente di rimessa. La corazzata oplontina è però cinica e passa in vantaggio. Nonostante ciò, l’Afragolese pareggia dopo solo 3 minuti, chiudendo la prima frazione sull’1-1. Un risultato che si mantiene invariato fino alla fine nonostante il pregevole sforzo profuso nel secondo tempo dagli uomini di Mister Coppola.

PRIMO TEMPO

La Vis parte forte. Nei primi due minuti, subito due grosse occasioni capitate sui piedi di Manzo e Fammiano. Al 18′, ancora Afragolese in avanti: cross di Del Sorbo per ManzoPezzella, in uscita, devia il colpo di testa del capitano rossoblù. La partita continua con i padroni di casa che fanno gioco e gli ospiti che provano ad alzarsi grazie alle sgroppate dell’ex Di Paola e di Caso Naturale. É proprio quest’ultimo a portare in vantaggio il Savoia. Al 34′, Di Paola entra in area di rigore e calcia debolmente incrociando sul secondo palo. Caso Naturale si avventa sulla conclusione e deposita in rete da 0 metri. Vantaggio per i bianchi. L’Afragolese reagisce nell’immediato. Al 36′, Tarascio stoppa un pallone in area. Allocca tocca di mano tentando di intervenire sul numero 11 rossoblù. Il direttore di gara decreta il calcio di rigore. Va Manzo dagli undici metri e stavolta, davanti a Pezzella, non sbaglia. Siamo al 37′ ed è 1-1. Nei minuti finali, Del Sorbo è ancora pericoloso per la squadra di casa ma il primo tempo termina sul risultato di parità.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa, l’Afragolese prova a vincerla. Nonostante ciò, la prima occasione è di marca savoiarda. Al 56′, Esposito colpisce di testa a botta sicura da un metro. Palla alta. La Vis continua però a mantenere il possesso, alzando la pressione sulla squadra di Franco Fabiano. Il dominio rossoblù fa vacillare la formazione capolista intorno alla metà del secondo tempo. Al 67′, infatti, Del Sorbo, solo davanti a Pezzella, calcia alto. Stessa sorte ha la conclusione di Manzo al minuto 72, quando, su cross di Varriale, il capitano calcia sopra la trasversale da pochi metri. Mister Coppola carpisce il momento positivo e prova a vincerla inserendo il doppio centravanti. A 8′ dalla fine, quindi, dentro Incoronato per Vitiello. La mossa sta per rivelarsi vincente quando, al 92′, il bomber afragolese sfiora con un colpo di testa un 2-1 che avrebbe avuto del clamoroso. Finisce, però, 1-1.

Un risultato, quello del “Moccia”, che lascia invariate le distanze fra le due formazioni. Tuttavia, va sottolineata la straordinaria prova della Vis che ha dimostrato, senza dubbio, di non valere i 12 punti che la separano dalla vetta della classifica occupata dal Savoia.

Condividi su