Ancelotti

Ancelotti, come giocherà il tuo Napoli la prossima stagione?

Nonostante siano passati appena tre anni, è finita un’era. Quella di Maurizio Sarri. A luglio ne inizierà una probabilmente ancora più radiosa, targata Carlo Ancelotti. L’ex allenatore del Bayern Monaco si è accordato con il presidente De Laurentiis per guidare il Napoli nei prossimi tre anni. Una soluzione prestigiosa per il club e da tutti inaspettata, questo dimostra come il club partenopeo sia alla continua ricerca del salto di qualità definitivo.

SARRI VS ANCELOTTI

AncelottiFare meglio di Maurizio Sarri sarà molto difficile. Le idee del tecnico di Figline Valdarno hanno portato una vera e propria rivoluzione a Napoli. Allo spettacolo però non sono seguiti i trofei: l’ultimo risale al 2014, conquistato da Rafa Benitez nella Supercoppa Italiana. Da questo punto di vista Ancelotti dovrebbe rappresentare una sicurezza. Ha vinto ovunque, dimostrando di essere uno dei migliori tecnici a livello internazionale: 4 titoli conquistati nei 5 grandi campionati, all’appello manca soltanto la Liga, anche se in Spagna con il Real ha vinto Champions e Coppa del Re.

 

SIR, A LEI LA SCELTA

Mertens MilikSono in tanti a chiedersi quale sarà il modulo che Ancelotti deciderà di adottare sulla panchina azzurra. Da questo dipenderà soprattutto il mercato, argomento gettonatissimo nelle ultime ore. Nelle sue ultime esperienze Ancelotti ha utilizzato quasi sempre due moduli, il 4-3-3 oppure il 4-2-3-1, ma con linee guida molto simili: difesa a quattro e centravanti forte fisicamente (vedi Lewandowski e Benzema, gli ultimi in ordine di tempo allenati dal tecnico di Reggiolo). Ecco che Arkadiusz Milik andrebbe a ricoprire un ruolo di primaria importanza al centro dell’attacco. Con il 4-3-3, qualora Mertens dovesse restare a Napoli, tornerebbe a fare l’esterno. Nell’ipotesi invece del 4-2-3-1 si andrebbe a posizionare alle spalle del centravanti polacco.

ALTERNATIVE: ALBERO DI NATALE E DUE PUNTE

Callejon ZielinskiGli scenari ovviamente sono in divenire e tantissimo dipenderà dalle eventuali partenze. Il tema caldo è il probabile addio di Marek Hamsik. Proprio di recente in un’intervista lo slovacco ha ammesso di aver dato tutto per il Napoli ed è alla ricerca di nuovi stimoli. Con la sua partenza si punterebbe tutto su Zielinski, che ha già dimostrato di poter sostituire il capitano in modo egregio. Ma che ruolo andrebbe a ricoprire? L’ex Empoli può occupare diverse zone del centrocampo, da quella d’interno a  quella di trequartista. Troverà di certo spazio nell’undici di Sir Carlo.

Ancelotti è uno che ha cambiato tantissimi moduli e prenderà in considerazione ogni possibile soluzione, compresa quella di tornare all’albero di Natale utilizzato ai tempi del Milan. In quel caso Mertens e Insigne giocherebbero insieme alle spalle di Milik. Ad oggi rimarrebbe fuori Callejon, anche per lui però la permanenza è tutt’altro che scontata. Un’ulteriore soluzione potrebbero essere le 2 punte: 4-4-2 classico, con Callejon e Insigne esterni di centrocampo e Mertens accanto a Milik in avanti.

L’attuale rosa del Napoli offre diverse soluzioni tattiche; con Ancelotti non mancheranno sorprese e cambi di modulo a gara in corsa. Ne vedremo davvero delle belle.

Condividi su
  • 16
    Shares