Circumvallazione esterna chiusa: i rifiuti sono troppi e le strade ormai impraticabili

L’essere umano non si ferma davanti al male che subisce in conseguenza a quello provocato, crogiola nella sua ignoranza, muore nel suo limite e continua a inquinare.

Siamo quotidianamente davanti a situazioni che non fanno che complicarci la sopravvivenza e percorrere alcune strade solite per noi abitanti del territorio, come ad esempio l’Asse Mediano, il Doppio Senso, la Strada degli Americani, Circumvallazione esterna, la Sannitica, Via San Salvatore, la Perimetrale di Scampia, Via Argine, nel corso del tempo è diventato insostenibile. Ad oggi addirittura impossibile.

In vista di una bonifica,sono state chiuse al traffico vie d’uscita e accesso alla Circumvallazione esterna rese impraticabili da un’ammontare allucinante di immondizia, caratterizzata da elementi di ogni genere. Il disastro è denotabile da Via San Salvatore, tra Afragola e Casoria. Costeggiano queste strade pneumatici,elettrodomestici, auto bruciate, rifiuti edilizi, residui di vernici tra i quali purtroppo spesso si intravedono solo rom, situati in un campo non molto distante da lì, abusivamente, in cerca di qualcosa da rivendere.

Ma in fondo cosa spinge a comportarsi in questo modo?

O meglio, lo smaltimento di determinati oggetti sarà poi un’impresa cosi impossibile? Significa forse chiedere ad un piccolo uomo, il quale è stato destinato ad una vita nell’area nord del Napoletano,la pace nel mondo?

Significa forse che per questo piccolo essere la sopravvivenza,resa difficile in altri posti per vere e proprie mancanze di elementi di prima sussistenza, di primaria necessità, e che invece a lui viene concessa in maniera più fattibile, sia un bene da poter sprecare?  Ma ancor prima . . . ci rendiamo davvero conto del fatto che sia un bene?

Ed è proprio per questo che il canale dell’informazione non deve mai abbattersi; è una lotta continua, che parte nelle scuole, deve proseguire nelle famiglie, nei luoghi che frequentiamo, lavoro, attività di svago e non, affinché diventi una mentalità. Al momento purtroppo è un obiettivo coperto ancora dalla fin troppa spazzatura che ci circonda, ma che man mano dobbiamo eliminare, smantellare, imparare a smaltire per purificare, insieme alle nostre idee.

Condividi su
  • 28
    Shares