bambini scuola Sant'Antimo

Sant’Antimo: maestre di un asilo maltrattavano i bambini

Sospensione temporanea di 12 mesi per due maestre di un asilo pubblico di Sant’Antimo: percuotevano i bambini quando “uscivano fuori dalle righe”.

L’indagine comincia quando lo scorso novembre alcuni genitori, insospettiti, denunciano ai Carabinieri di Sant’Antimo le maestre. Gli atteggiamenti dei bambini, tornati da scuola, erano molto strani: c’erano frequenti sbalzi d’umore; ripetevano che le maestre erano cattive; spesso avevano lividi, contusioni o segni strani sul corpo.                             

 Sono state così posizionate delle telecamere per poter verificare i sospetti dei genitori, che si sono rivelati verità.

Le due insegnanti, di 62 e 63 anni, rispettivamente residenti in S. Antimo e Giugliano in Campania, sono state incastrate e hanno avuto una sospensione di 12 mesi della loro professione da parte del G.I.P. presso il Tribunale di Napoli Nord per il reato di maltrattamento ai danni di alcuni minori.

L’indagine è stata inoltre supportata da altri specialisti, quali psicologi, che hanno cercato di interpretare i bambini e attraverso dei  disegni di questi, hanno analizzato la veridicità delle cause degli stati d’animo degli alunni. Si è compreso il loro disagio. Le maestre utilizzano frasi ingiuriose, strattonandoli e percuotendoli con schiaffi o tirando i capelli.

Condividi su