Sant'Antimo

Sant’Antimo: Notte di follia, un 31enne minaccia i familiari e morde un Carabinieri

I Carabinieri di Sant’Antimo sono dovuti intervenire la scorsa notte per una segnalazione di violenze domestiche in corso.

I Militari si sono trovati davanti un 31enne di Sant’Antimo, verosimilmente in astinenza da droga, che aveva aggredito e minacciato il padre e la sorella. Alla vista dei Carabinieri, l’uomo è uscito dal bagno impugnando un paio di forbici, minacciando tutti i presenti.

Durante i tentativi di calmarlo i Militari hanno deciso di richiedere l’intervento dei sanitari del 118 e il soggetto è stato così trasportato in ospedale per essere sedato. Lui ha continuato ad agitarsi anche all’interno della struttura sanitaria, per cui durante la somministrazione un Carabiniere lo ha tenuto sotto controllo per evitare che aggredisse il personale sanitario e in quel frangente è stato morso a un braccio.

Nel contempo i familiari hanno denunciato l’uomo e hanno evidenziato come quei comportamenti minacciosi si ripetessero all’incirca da un anno. Una volta dimesso dall’ospedale, il 31enne si è recato presso l’abitazione dei familiari continuando a minacciarli di morte. Sono nuovamente intervenuti i Carabinieri che lo hanno arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Condividi su