giugliano

Giugliano: Madre e figlia rapite e sequestrate, poi l’orrore dello stupro. Arrestato l’ex marito

I Carabinieri della Compagnia di Giugliano hanno arrestato un 28enne con l’accusa di violenza sessuale, sequestro di persona e stalking.

L’uomo ha seguito la donna in auto fino a Fuorigrotta e con forza ha costretto lei e la piccola a salire a bordo della sua vettura. Per dodici ore consecutive le ha tenute in auto, girovagando senza meta per le strade della città. Mentre guidava picchiava la sua ex e la insultava. Le attribuiva la colpa i tutti i suoi problemi. Ancora la colpiva, con forza, ripetutamente. Senza pietà, davanti agli occhi smarriti della figlia di due anni.

Dopo un’intera giornata di violenze, il 28enne ha portato l’ex a casa propria. L’ha segregata in camera e ubriaco l’ha costretta a consumare un rapporto sessuale. La donna poi è riuscita ad avvisare i Carabinieri che prontamente sono intervenuti. L’uomo era invece steso sul letto, completamente nudo e ubriaco.

La donna è stata trasportata al pronto soccorso e la piccola affidata momentaneamente ai nonni materni.

L’uomo era già gravato da una sentenza del Tribunale che gli vietava di avvicinarsi alla ex moglie e alla figlia.

Condividi su