Roma-Napoli: 2-1. Zaniolo e Veretout affondano gli azzurri. Partenopei lontani dalla zona Champions

Altro tonfo in campionato per il Napoli di Carlo Ancelotti che non sa più vincere. Allo Stadio Olimpico, gli azzurri cadono 2-1 contro la Roma: i giallorossi grazie alle reti di Zaniolo e Veretout conquistano tre punti pesantissimi in ottica Champions.

Per quanto concerne le formazioniAncelotti conferma il suo 4-4-2 con qualche modifica rispetto all’undici sceso in campo contro l‘AtalantaMeret tra i pali; difesa a quattro formata da Di LorenzoManolasKoulibaly e Mario Rui. A centrocampo, spazio al tandem Fabian Ruiz- Zielinski, mentre sulle corsie confermati Insigne e Callejon. Infine, in attacco, ritorna dal 1′ minuto Dries Mertens che affiancato da Arek Milik. 

Tante le conferme in casa Roma, con il tecnico Fonseca che opta per il suo celebre 4-2-3-1: Pau Lopez tra i pali; difesa a quattro composta da Spinazzola, Cetin, Smalling e Kolarov. A centrocampo, spazio alla cerniera formata da Veretout e Mancini, mentre in attacco confermatissimo Edin Dzeko, sostenuto dal trio di mezze punte formato da PastoreKluveirt e Zaniolo.

Avvio choc per gli azzurri che dopo un quarto d’ora subiscono il vantaggio giallorosso firmato da Nicolò Zaniolo che con un grande sinistro batte Meret, firmando il suo terzo gol consecutivo. Il sigillo del giovane talento giallorosso è una mazzata per la formazione di Ancelotti che rischia di subire il 2-0 a causa del calcio di rigore per fallo di mano di Callejon; dal dischetto si presenta Kolarov, che però viene ipnotizzato da Meret, che salva gli azzurri. Dopo il prodigioso intervento dell’ex estremo difensore della Spal, i partenopei cominciano a costruire nitide occasioni da rete. Prima grande chance per Milik che di testa colpisce la traversa a Pau Lopez battuto. Gli azzurri continuano a macinare il proprio gioco e colpiscono il secondo legno con Zielinski. Nel finale, altra chance questa volta per Mertens che spara alto.

Nella ripresa, il  confronto prende una piega ben precisa. Infatti, la Roma raddoppia grazie al calcio di rigore trasformato da Veretout, a causa dell’ingenuo fallo di mano di Mario Rui. Il 2-0 taglia le gambe al Napoli che rischia di subire il tris: grande conclusione di Kluveirt che colpisce la traversa. Nel momento di maggior pressione della formazione di Fonseca, arriva il 2-1 azzurro firmato da Milik, che servito da Lozano(subentrato per Callejon), batte Pau Lopez, riaprendo così la partita. Nel finale, la formazione azzurra cerca il pareggio ma le speranze dell’undici di Ancelotti si spengono sulla conclusione di Zielinski che termina a lato. Vittoria importantissima per la Roma che allunga sui partenopei, sempre più lontani dalle posizioni alte della classifica.

In merito alla sfida, si è espresso il vice allenatore azzurro Davide Ancelotti che ha dichiarato:”Abbiamo giocato bene gli ultimi 20 minuti del primo tempo e non siamo riusciti a concretizzare. Abbiamo avuto un andamento altalenante fin qui, dobbiamo sicuramente essere più continuativi. Dobbiamo migliorare nella fase difensiva perché è questo l’aspetto nel quale siamo carenti nell’ultimo periodo”.

 

Condividi su