Frattamaggiore Nas Scuola

Frattamaggiore: Blitz dei Nas in una scuola, sequestrati alimenti non a norma. La risposta dell’Istituto

I Carabinieri del reparto Nas sono intervenuti in una scuola paritaria di Frattamaggiore sita in via Pasquale Ianniello.

I Militari dell’Arma hanno sequestrato circa 17 kg di alimenti vari pronti per la somministrazione agli alunni del plesso scolastico. Il cibo è stato sequestrato perché violate le norme in materia di tracciabilità/rintracciabilità alimentare. Chiusa l’attività di somministrazione agli alunni per mancato inoltro della S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività – è la dichiarazione che consente alle imprese di iniziare, modificare o cessare un’attività produttiva, senza dover più attendere i tempi e l’esecuzione di verifiche e controlli preliminari da parte degli enti competenti). E la non conformità strutturali della cucina che doveva servire gli alunni.

AGGIORNAMENTO – La scuola paritaria oggetto dell’ispezione, ci ha contattato per informarci della loro versione dei fatti. Ci tengono prima di tutto a precisare che la cucina non è stata sequestrata e che il cibo non era assolutamente avariato e o pericoloso (infatti nel comunicato dei Nas si parla di cibo non tracciabile). L’unico problema riguardava un documento di un’autorizzazione che mancava, ma non per colpa dell’Istituto ma del Comune. Ma anche questa situazione è stata velocemente risolta. Ci tengono inoltre a sottolineare dall’Istituto Paritario che l’attività didattica non è mai stata sospesa e che continua senza alcun problema.

Si specifica che la ditta che fornisce le scuole statali comunali non è coinvolta in questa vicenda. Guarda il videoservizio

Condividi su