Acerra – L’officina dei Liberi Geniattori torna in scena al Teatro Italia

L’Officina dei Liberi Geniattori torna in scena con uno spettacolo esilarante il 30 Novembre e il 1 Dicembre al Teatro Italia di Acerra.

La compagnia teatrale di Acerra, l’Officina dei Liberi Geniattori festeggia l’ottavo anno di nascita e torna a teatro con una nuova commedia: “Don Pascà passa ‘a vacca e fa acqua ‘a pippa”. La commedia in due atti andrà in scena il 30 Novembre e il 1 Dicembre 2019 al Teatro Italia di Acerra.

L’opera di Gaetano Di Maio da Antonio Di Pietro, è stata riscritta a quattro mani da Peppe Ruotolo che ne è anche il regista e Maria Crimaldi, inconfondibile protagonista della pièce teatrale che ha dato sempre prova di essere all’altezza del palcoscenico, soprattutto quando veste i panni dell’icona del teatro partenopeo, Luisa Conte.

Ne prenderanno parte la cantante Aryarca, Annarita Mariniello, Luisa Foresta, Giuliano Cennamo, Marzio Di Lauro, Carmela Elmo, Anna Lo Mele, Giovanni Cristiano Ruotolo, Lucia Maisto, Emanuele Emione, Nicola Lombardo, Francesca Messina, Giovanni Travaglino e Vincenzo Zito.

Portano in scena una commedia la cui morale è attualissima ai giorni nostri, nonostante l’opera originale sia stata composta da Di Maio nel 1975:

“Il bene può avere il sopravvento sul vile denaro”.

L’Officina dei Liberi Geniattori è nata quasi per caso ma anno dopo anno, grazie all’incontro di personalità eclettiche e preparate, ha dato vita a una compagnia di professionisti la cui parola d’ordine a ogni spettacolo è: divertimento, per se stessi e per il pubblico che non può andare via senza avere riso di gusto per tutto il tempo.

Nel 2012 debuttano con “Nu Bambeniello e tre S. Giuseppe” e da allora non si sono più fermati, creando l’Associazione culturale “Officina Liberi Geniattori”: una vera e propria famiglia armata di cultura e passione teatrale, “no profit” che sostiene l’ideale secondo cui:

“La bontà è l’unico progetto che non finisce mai”.

Tutto il cast è composto da ballerini, coreografi, cantanti, fotografi e tantissimi altri professionisti che sapranno, insieme agli attori, rendere unico, ancora una volta, lo spettacolo che porteranno in scena.

Condividi su