Grumo Nevano

L’amministrazione Di Bernardo si chiude tra le ombre, la ditta che si occupa delle luci natalizie a Grumo Nevano è legata all’Assessore Crispino

A Grumo Nevano l’amministrazione di Gaetano Di Bernando si chiede tra molte ombre e polemiche. Scoppia la polemica anche per l’intervento telefonico del direttore di NANOTV durante la diretta sulle luminarie di stasera – Guarda il video 

Nelle ultime ore alcuni organi di stampa hanno messo in luce come l’ex Sindaco, poche ore prima di essere sfiduciato dal Consiglio Comunale, si è nominato nuovo membro del Consiglio di Amministrazione della società “Acquedotti s.c.p.a.”. La motivazione di tale scelta è sorprendente. L’Ingegnere Eugenio Cimino è stato rimosso dal suo compito perché ritenuto non in linea con il programma dell’attuale amministrazione, che di li a poche ore sarebbe decaduta.

Proprio in queste ore è in corso l’inaugurazione di “IllumiAMO la città” un progetto finanziato dalla Camera di Commercio di Napoli e da Città Metropolitana per regalare un periodo di festività diverso per Grumo Nevano.

Però leggendo la determina del 1° Settore Affari Generali del Comune si nota come vengono distribuiti i 25mila euro del finanziamento. La parte più corposa, ovvero 18mila euro, sono destinati alle illuminazioni d’artista e la ditta scelta è “Allestimenti D’Errico s.r.l.” di Grumo, che si occuperà di istallazione, manutenzione e smontaggio delle stesse da oggi 8 dicembre fino al prossimo 16 gennaio. Il problema è che la ditta pare sia legata all’Assessore Comunale Angela Crispino da vincoli familiari diretti. Ovviamente non vogliamo parlare di malafede, ma il conflitto d’interesse è palese. La determina è stata firmata il 3 dicembre, due giorni dopo l’amministrazione Di Bernardo è caduta.

 

 

Condividi su