Barbara Preziosi Italia Viva

Apre la Rianimazione del Pellegrini, Barbara Preziosi (Iv): «Esempio virtuoso di una sburocratizzazione efficace».

«Dopo anni di lungaggini e di variazioni sul tema riapre la Rianimazione del Pellegrini, un cantiere salvato dal fango della burocrazia dalla direzione strategica di una ASL che qualcuno vorrebbe sciogliere, guarda caso proprio ora, sacrificando la salute dei cittadini nel segno dell’attacco politico».

Barbara Preziosi, coordinatrice provinciale di Napoli di Italia Viva, commenta la riapertura del reparto di Rianimazione del presidio ospedaliero dei Pellegrini (quartiere Montesanto) e stigmatizza la proposta di chi spinge affinché dal Viminale si proponga il commissariamento dell’ASL di Napoli.

«La sanità regionale – prosegue Preziosi – non può essere tenuta in ostaggio di nuovi commissari scelti a Roma, né si può pensare di mortificare il lavoro dei migliaia di dipendenti di un’Azienda Sanitaria Locale che sta facendo grandi passi in vanti. Se negli anni ci sono state zone d’ombra è giusto che la magistratura prosegua con le inchieste e ripristini la legalità, ma una decapitazione politica dell’Azienda non gioverebbe certo agli utenti che hanno bisogno di servizi e ospedali funzionanti».

Ma è alla capacità di sburocratizzare un percorso avviato ormai 19 anni fa che Preziosi guarda con maggiore interesse.

«Nessuno dimentichi – dice – che il progetto della nuova rianimazione è partito nel 2000, ed è rimasto invischiato nelle sabbie mobili della burocrazia per tutti questi anni. Solo con un’amministrazione veloce e snella, sempre con procedure limpide, si può permettere ad un tessuto imprenditoriale sano di crescere e arricchire il territorio».

Condividi su