Napoli-Lazio: 3-1. Gli azzurri stendono i biancocelesti

Si chiude con una vittoria il campionato del Napoli. Infatti, al San Paolo gli azzurri stendono 3-1 la Lazio grazie alle reti di Fabian Ruiz, Insigne e Politano. Una buona prova in vista del big match di Champions con il Barcellona.

Per quanto concerne le formazioniGattuso conferma il suo collaudato 4-3-3 con qualche dubbio di formazione: Ospina tra i pali; difesa a quattro formata da Di LorenzoManolasKoulibaly e Mario Rui. A centrocampo, spazio a Demme, coadiuvato da Zielinski e Fabian Ruiz, mentre in attacco, ritorna dal 1′ minuto “Ciro “Mertens, sostenuto ai lati da Insigne e Callejon che potrebbe essere alla sua partita al San Paolo.

Tante conferme in casa Lazio, con il tecnico Simone Inzaghi che opta per  il suo ormai canonico 3-5-2: Strakosha in porta; difesa a tre composta da Luiz FelipeAcerbi e Patric. A centrocampo, spazio a Parolo, coadiuvato da Milnkovic Savic e Luis Alberto mentre sulle corsie confermati Lazzari e Marusic. Infine in attacco, spazio al tandem formato da Correa e Ciro Immobile, autore di 35 gol in campionato e vicinissimo al record di Gonzalo Higuain.

Partita equilibrata nella prima frazione. Buon avvio degli azzurri che passano al 10′ minuto con Fabian Ruiz, che pennella con il suo sinistro, firmando l’1-0 partenopeo. Gli azzurri sfiorano il raddoppio con Insigne che calcia di pochissimo a lato. La Lazio resta in partita ed alla mezz’ora, trova il pareggio con Immobile che su grande assist di Marusic, firma il suo 36esimo centro con la maglia biancoceleste, raggiungendo il record di Higuain.

Nella ripresa, ottimo avvio degli azzurri che ritornano in vantaggio con il calcio di rigore trasformato da capitan Insigne per fallo di Parolo su Mertens; ottavo centro per il talento di Frattamaggiore. Come però nel primo tempo, la Lazio reagisce e si rende pericolosa prima con Correa che colpisce il palo e successivamente con Marusic, che di testa non inquadra lo specchio della porta. Nel finale, gli azzurri trovano il tris con Politano, che su giocata illuminante di Mertens, batte Strakosha, firmando il suo secondo centro con la maglia azzurra.

 

Condividi su