Covid Rientri Estero

Ospedale Cotugno preso d’assalto dai vacanzieri di ritorno dall’estero: Vogliamo il tampone

Hanno preso d’assalto l’ospedale Cotugno dove qualcuno è persino arrivato con valigie e trolley al seguito. Dalle prime ore del mattino di ieri, una folla di persone si è riversata all’ingresso e sui piazzali del presidio ingaggiando una vera e propria “corsa” al tampone.

[the_ad id=”23524″]

Come riporta “Il Mattino” tutti si sono precipitati in ospedale con un solo obiettivo: fugare ogni dubbio sulla possibilità di aver contratto il Covid durante le vacanze all’estero, mettendosi al riparo dall’ultima ordinanza del governatore Vincenzo De Luca che impone quarantena e test nasofaringei ma che, in questo caso, è stata male interpretata con l’invasione ospedaliera. L’afflusso dei vacanzieri, che non si è mai interrotto durante l’arco dell’intera giornata, ha riguardato un’altissima percentuale di giovani, sfiorando le 200 presenze all’esterno del nosocomio.

Cifre esorbitanti per un ospedale che, dall’inizio dell’emergenza, è stato strutturato per i ricoveri Covid e l’esecuzione dei tamponi solo in casi di sintomatologia conclamata, non certo per il caos esploso ieri.

 

Condividi su