Il “possibile” focolaio in Nazionale: preoccupazione in casa Napoli. 7 i calciatori contagiati

Grande apprensione in casa Napoli. Infatti, dopo gli ultimi contagi riscontati dopo le sfide della Nazionale guidata da Roberto Mancini, la preoccupazione è molto alta.

Il totale dei contagiati adesso è di ben 15: un dipendente federale, 7 membri dello staff di Roberto Mancini e 7 giocatori. Dopo Bonucci e Verratti, è scattato l’allarme a causa delle altre tre  positività riscontate nella giornata di oggi: quelle dello juventino Bernardeschi e dei portieri Cragno e Sirigu, rispettivamente di Cagliari e Torino che nel precedente turno di campionato sono scesi in campo con le squadre di club.

L’allarme è scattato soprattutto per Napoli e Milan: Meret anche all’ultimo tampone è risultato negativo, mentre Donnarumma era seduto allo stesso tavolo di Bonucci, Verratti e Sirigu. A quello stesso tavolo peraltro c’era un quinto commensale, Lorenzo Insigne, elemento fondamentale per il Napoli di Gennaro Gattuso.

Intanto Meret, Insigne e Di Lorenzo (presente anche lui durante le sfide di qualificazione della Nazionale) sono risultati negativi agli ultimi tamponi effettuati dal club partenopeo e saranno a disposizione per la sfida di domani contro la Juventus, snodo cruciale per la Champions.

Ciò però non cala l’apprensione di Milan e Napoli che con grande preoccupazione, sperano di poter contare su calciatori fondamentale per raggiungere gli obiettivi stagionali.

 

 

 

Condividi su