Tribunale Napoli Nord

Riciclaggio e simulazione di reato: scattano 12 misure cautelari in provincia di Napoli e Caserta.

Il Gip del Tribunale di Napoli Nord, la dottoressa Maria Gabriella Iagulli, ha emesso misure cautelari nei confronti di 12 persone, indagate a vario titolo per tentato riciclaggio, tentato autoriciclaggio, appropriazione indebita e simulazione di reato.
Nel corso delle indagini, svolte da Gennaio 2020, sono stati scoperti due diversi gruppi in cui gli indagati, residenti tra provincia Napoli e Caserta, noleggiavano auto per poi portarle all’estero (principalmente in Francia). Le auto poi venivano rivendute a loro volta, in un altro paese (principalmente l’Algeria). Prestanomi presentavano false denunce di furto, distruggendo in seguito carte di circolazione e targhe italiane. Le auto, quindi, venivano reimmatricolate nei territori stranieri.
Il giro di affari stimato ammonta a circa 800 mila euro.
E’ scattata la custodia cautelare in carcere per Fabiano Pezzella, 26enne di Casavatore; domiciliari per Marco Punzolo, 25enne di Calata di Capodichino; Alberto Errante, 41enne di Casoria; Salvatore Bifulco e Roberto Gaeta, 23enni di Salerno; Emanuele Onofrio Maiello, 25enne di Afragola; Antonio Marchitto, 27enne di Aversa; Giuseppe Beato, 23enne di Casavatore; Andrea Pezzella, 21enne di Casoria. Disposto l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per Ivan Pagano, 28enne di Melito; Claudio Gullotta, 36enne di Melito; Andrea Amarone, 29enne di Arzano. A piede libero ci sono Domenico Brancaccio, 40enne di Orta di Atella; Roberto Saab, 25enne padovano; Davide Barichello, 26enne di Jesolo; Salvatore Covato, 40enne di Casoria; Giovanni Giugliano, 46enne di Casoria; Mario Nocera, 68enne di Casoria; Giuseppe Forte, 37enne di Marano; Manuele Maraucci, 28enne di Porta Nolana; Ciro Castaldo, residente a Verona, Salvatore Ferraiuolo, 24enne di Arzano; Pierpaolo Virgilio, 27enne di Casoria; Rocco Rega, 66enne di San Pietro a Patierno; Marcello Boschelli, 56enne Calabrese.

Condividi su