Coprifuoco a Mykonos per l’impennata di casi Covid, bandita la musica nei locali

La “preoccupante” impennata di casi di covid ha indotto le autorità greche a imporre nuove restrizioni sull’isola di Mykonos, popolarissima destinazione turistica e meta del divertimento, compreso il coprifuoco tra l’una e le sei del mattino e il divieto di mettere musica per bar, club e ristoranti.

Le misure hanno effetto immediato e resteranno in vigore fino al 26 luglio.

La Grecia sta vivendo in questi giorni un aumento di casi, prevalentemente a causa della variante Delta: venerdì si contavano infatti 2.700 nuove infezioni a livello nazionale, tre settimane fa erano meno di 400.

Le misure, come ha spiegato il vice ministro della Protezione civile Nikos Hardalias, sono effettive da subito e si protrarranno fino al 26 luglio.

Lo stesso vice ministro il 15 luglio aveva avvertito che i casi attivi nell’isola erano quadruplicati superando i 300 in appena una settimana. Adesso sono arrivate le restrizioni in una delle mete mondiali della movida notturna. “Chiediamo ai residenti, ai turisti e agli imprenditori della nostra bellissima isola di seguire fedelmente le misure in modo che la diffusione del virus possa essere rapidamente controllata e Mykonos possa tornare alla normalità”, ha affermato Hardalias.

Il vice ministro ha insistito sul rispetto delle regole nell’ottica di disincentivare le feste clandestine, avvisando che chi organizza party privati con più di 20 persone aggirando le norme imposte per controllare l’aumento dei casi rischia multe fino a 200mila euro. La situazione delle isole greche non è serena, in generale. Contagi in veloce risalita – stando a quanto comunicato da Hardalias – sono segnalati anche a SantoriniParosIos e in alcune città dell’isola di Creta.

Una situazione che il governo greco sta provando a gestire già da alcuni giorni con l’introduzione del green pass obbligatorio per accedere a quasi tutte le attività sociali, ad eccezione dei bar e ristoranti ma solo se si sta seduti all’aperto. Dai concerti alle discoteche – nelle quali non si può comunque ballare – sarà obbligatorio esibire il certificato di vaccinazione o l’attestato di un tampone negativo effettuato al massimo 72 ore prima.

AD

Nuova Toyota Yaris Cross Hybrid. Unica, come chi non conosce ostacoli.TOYOTA

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un’informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie,Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it

SOSTIENI ADESSOPagamenti disponibili
ARTICOLO PRECEDENTE

Covid, positivo il ministro britannico della Salute Sajid Javid: “Ho sintomi lievi”

next

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione

meteo

Condividi su