Napoli, Spalletti: “Vittoria sofferta e meritata”

E’ una vittoria sofferta e meritata, ma dobbiamo crescere per cercare di far nostre anche partite più difficili di queste. Sono contento dell’ingresso di uomini che sinora avevano giocato poco“, cosi si è espresso l’allenatore partenopeo Luciano Spalletti che ha analizzato la vittoria in trasferta contro la Fiorentina.

Il tecnico azzurro si è poi soffermato sulla prestazione della squadra, dichiarando: “Abbiamo fatto al di sotto delle nostre possibilità, non abbiamo mai dato a Mertens e Petagna palle giocabili. L’abbiamo gestita bene nella ripresa, Anguissa è uscito fuori perché si è trovato meglio nel centrocampo a tre. Poi in difesa abbiamo due o tre colonne di cui ci si può fidare. Abbiamo sofferto la palla lunga su Vlahovic, non riuscivamo a schiacciarci con i centrocampisti sulla difesa“.

Infine, il mister di Certaldo ha rimarcato la grande prova dei due centrali Koulibaly e Rrhamani, ed ha espresso le sue considerazioni sullo schema da calcio piazzato che ha portato alla rete della vittoria: “Rrahmani e Koulibaly se la sono sbrigata spesso da soli. La Fiorentina fa molto uno contro uno, soprattutto dopo l’inserimento di Sottil che è un signor giocatore. Siamo sempre stati squadra, nel salire e nel prendere campo e nell’andare a schiacciare sulla linea difensiva. Abbiamo sofferto qualche volta, ma due o tre volte potevamo andare anche sul 3-1.

Sullo schema che ha ispirato la punizione con il colpo di testa di Rrahmani: “E’ una soluzione che ci ha mostrato il nostro match analist. Ogni membro del nostro staff è prezioso per il lavoro di squadra”.