Napoli Chiara Lanza Volpe

Una giovane dottoressa del “Pellegrini” aggredita in strada: “Napoli è invivibile”

É solo il più recente ma non ultimo atto di brutale violenza quello accaduto sabato sera in Via Duomo a Napoli.

Chiara Lanza Volpe, medico chirurgo ed assistente primario presso l’ospedale Pellegrini, uno degli ospedali più importanti del capoluogo campano, é stata brutalmente aggredita mentre rientrava presso la propria abitazione. L’aggressore l’ha colpita più volte con calci e pugni per sottrarre un vecchio cellulare. La giovane ha dichiarato di aver subito non solo una violenza immotivata ma ha ribadito più volte che la città di Napoli é diventata invivibile.

L’aggressione a Chiara si inserisce in un panorama sempre più vasto di brutali violenze e rapine che rendono i cittadini impauriti ed insofferenti. Il giovane medico solo grazie all’aiuto dei militari ha potuto mettersi in salvo e chiamare i soccorsi. Si auspica quindi una maggiore presenza delle forze dell’ordine sul territorio napoletano in modo da rendere la città più sicura e vivibile.

Oceania Casoria

L’aggressione a Chiara si inserisce in un panorama sempre più vasto di brutali violenze e rapine che rendono i cittadini impauriti ed insofferenti. Il giovane medico solo grazie all’aiuto dei militari ha potuto mettersi in salvo e chiamare i soccorsi. Si auspica quindi una maggiore presenza delle forze dell’ordine sul territorio napoletano in modo da rendere la città più sicura e vivibile.

Condividi su