Sant'Arpino

Sant’Arpino: Presunte irregolarità sul bilancio comunale, l’opposizione fa ricorso al Tar

I consiglieri comunali di opposizione di Sant’Arpino, comune guidato da Ernesto Di Mattia, hanno avviato le procedure di ricorso al Tar per alcune presunte irregolarità che avrebbero interessato l’iter di approvazione in consiglio comunale del bilancio di previsione e dei rendiconti.

I ricorsi si basano principalmente sul mancato rispetto delle tempistiche. Il 30 dicembre furono approvati tre provvedimenti dalla pubblica assise cittadina, ma l’amministrazione, secondo i cinque consiglieri di minoranza, non avrebbe rispettato i termini stabiliti dalla legge: centoventi giorni a partire dal trenta agosto, giorno in cui è stato notificato a Palazzo Ducale il bilancio stabilmente riequilibrato dalla Prefettura.

Il Tar ha 45 giorni per emettere la sentenza, ma stando ad indiscrezioni la sentenza potrebbe essere emessa già nei prossimi giorni. Sant’Arpino

Non è certo, stando ad indiscrezioni, che la procedura di ricorso al Tar sia stata inoltrata da tutti e cinque i consiglieri dei due gruppi politici della minoranza, in quanto qualcuno di loro non sarebbe d’accordo sulla presentazione dei ricorsi che riguardavano il bilancio di previsione, il rendiconto 2019 e il rendiconto 2020. Nel caso in cui il Tar dovesse accogliere le istanze, verrebbero annullate le delibere e se l’amministrazione non riuscisse ad approvare il bilancio in 20 giorni potrebbe essere sciolta.

Salzano Afragola

Condividi su