Afragola Scrutatori Sorteggio

Afragola, Iazzetta: “non hanno voluto il sorteggio per gli scrutatori per il referendum”

Afragola – Amaro il commento del consigliere comunale d’opposizione, Antonio Iazzetta, che si era fatto promotore, insieme ai consiglieri Russo e Salierno, di sorteggiare gli scrutatori per il prossimo referendum. Questo il suo commento:

Non hanno voluto il sorteggio per gli scrutatori. E io ho indicato 5 diciottenni! Non è passata la linea del sorteggio degli scrutatori in vista del prossimo referendum. Ringrazio il consigliere Crescenzo Russo per aver portato in Commissione elettorale la richiesta del sorteggio sostenuta anche dalla consigliera Marianna Salierno.

Purtroppo, parte dell’altra minoranza non ha voluto mantenere la linea della richiesta del sorteggio e, di fronte ai tentennamenti della maggioranza che non è apparsa compatta sulla scelta per nomina, ha preferito ‘trattare’ sul numero di Consiglieri ‘spettanti’ piuttosto che scegliere il sorteggio per garantire a tutti coloro che sono iscritti all’albo di partecipare la possibilità di essere indicati.

Alla fine quindi si è scelto di affidare nuovamente la designazione degli scrutatori alla discrezione dei Consiglieri comunali. Io resto convinto che non sia questa la strada da seguire e che bisogna indicare chi andrà a costituire il seggio per sorteggio, trovando magari dei criteri per evitare rinunce che possano mettere in difficoltà la costituzione stessa del seggio, come è accaduto quando ci sono diverse rinunce.

In attesa di preparare, con la collaborazione di tutti i Consiglieri comunali, una proposta in tal senso, ho deciso di dare un segnale di cambiamento immediato indicando, nella mia ‘quota’, cinque diciottenni, scegliendoli in ordine di età. Avrei potuto scegliere migliaia di altri criteri, ma ho preferito indicare cinque diciottenni perché in questo modo diamo un segnale a chi, appena diventato maggiorenne, ha dato la sua disponibilità a dare una mano alla democrazia che trova la sua massima espressione nel giorno delle consultazioni elettorali.

Voglio credere che questo piccolo, pressoché insignificante segnale, possa dare fiducia nelle Istituzioni a questi neo maggiorenni che avranno la prova che non sempre serve conoscere qualcuno anche per poter essere nominati scrutatori.

Salzano Afragola

Condividi su