Spari contro casa consigliera, “X Acerra Unita”: “Silenzio istituzioni affossa città. Escalation criminalità sia affrontata e non accantonata”

“Esprimiamo grande fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine con l’auspicio che velocemente vengano assicurati alla giustizia i responsabili di questi gravi episodi criminali. Su questi temi ci sarà da parte nostra ogni sostegno necessario e condivisione di iniziative di carattere istituzionale anche a livello sovralocale, così come la scontata e non formale vicinanza alle persone colpite da queste azioni”

 “Abbiamo atteso qualche ora per vedere se almeno in questo caso, visto che si tratta di un ex assessore ora neo eletto consigliere, si potessero ascoltare ferme parole di condanna del Sindaco e della sua coalizione. Invece nulla, solo allarmante silenzio di fronte a questa preoccupante escalation”.

 Così la coalizione “X Acerra Unita” commenta gli ultimi episodi criminali avvenuti sul territorio comunale e in particolare gli spari di venerdì notte all’indirizzo dell’abitazione dell’imprenditore D’Angelo e della consigliera comunale Petrella.

 “Di fronte a ciò che sta accadendo nella nostra città è necessario alzare il livello di guardia ed evidenziare la gravità delle situazioni soprattutto per garantire una maggiore presenza delle forze dell’ordine: in generale da oltre un anno c’è una città più sporca, meno controllata soprattutto dai vigili urbani che andrebbero, visto l’alto numero di assunzioni, utilizzati per il controllo del territorio fino a tardi affidando loro precise disposizioni operative e non per girare con l’auto di servizio senza essere operativi. Basti guardare cosa accade a Piazza Castello dopo le 21. Già in campagna elettorale avevamo evidenziato il fenomeno delle stese e delle frotte di motorini che giravano in maniera minacciosa. Scene che si ripetono ora con altri scopi: chi governa la città intervenga sia nella forma che nella sostanza per scaccciare ulteriori ombre”.

grillo sport

 

Condividi su