57enne fa foto a bambine in costume in spiaggia: i genitori delle bimbe chiamano il 112

Atti di pedofilia all’isola d’Elba da parte di un 57enne

Alcuni bagnanti avevano già notato la sua presenza sospetta in spiaggia. L’episodio decisivo però risale a sabato scorso, quando alcuni genitori hanno rilevato la presenza di quello che sembrava un normale bagnante. Asciugamano in spalla e con il suo smartphone in mano, fingeva di scattare foto al paesaggio dell’isola d’Elba, mentre in realtà il suo obiettivo era il corpicino di una bambina di pochi anni. Dopo un confronto con il 57enne, che ovviamente ha negato tutto, la madre e il padre della vittima delle attenzioni morbose del pedofilo hanno chiamato il 112.

Sul posto è intervenuta una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Portoferraio. In pochi minuti i militari sono giunti sul posto prima che, ormai chiaramente scoperto, il sospetto potesse fuggire e lo hanno bloccato ancora in spiaggia. Il 57enne è stato portato in caserma per ulteriori accertamenti. Nel corso della perquisizione presso la camera d’albergo dove era ospitato, oltre al telefono utilizzato in spiaggia, i carabinieri hanno rinvenuto un tablet. Sul dispositivo erano presenti diverse foto di bambini e minorenni, anche nudi, alcune quelle quali scattate in spiaggia nei giorni precedenti.

Condividi su