Tutto sui tergicristalli. Come funzionano, come sono costruiti e come si riparano

La prima cosa che ogni automobilista fa quando sale sul proprio veicolo è controllare le condizioni del parabrezza. Ciò non sorprende, poiché la qualità della visuale del conducente, e quindi la sua sicurezza, dipende dalla sua pulizia. Pioggia battente, polvere e sporcizia, combinati con tergicristalli difettosi, possono causare gravi incidenti, per questo è vietato guidare con un tergicristallo rotto. Nel seguente articolo risponderemo alla domanda “Che cos’è un tergicristallo?”. Inoltre, forniremo una breve descrizione della sua costruzione e spiegheremo come sostituirlo correttamente in caso di guasto grave.   

Che cos’è un tergicristallo? 

Come abbiamo detto in precedenza, il compito di ogni tergicristallo standard è quello di aiutare il conducente a migliorare la visibilità sulla strada senza lasciare l’auto. Durante la guida, le forti precipitazioni, gli insetti in combinazione con la polvere proveniente dal ciglio della strada complicano notevolmente il processo di guida. Per questo motivo, i produttori hanno inventato tergicristalli che, in combinazione con il lavavetri (uno speciale liquido chimico che non sporca il vetro, ma ne favorisce la rimozione), riducono quasi a zero questo problema. Oltre ai tergicristalli standard, alcuni veicoli sono dotati di tergicristalli posteriori e persino di un dispositivo speciale per la pulizia dei fari. 

Il design di un tergicristallo

La particolarità del design di questo pezzo dipende sempre dal suo tipo, oltre che dal tipo di elementi di fissaggio. Tuttavia, esiste una serie di componenti standard che costituiscono i tergicristalli. In breve, il progetto comprende un comando a leva, bracci tergicristallo, un relè (controlla le modalità di funzionamento), può essere presente un’unità di controllo elettronica, supporti incernierati, un motore elettrico con un riduttore, nonché un set di spazzole speciali. 

Il principio di funzionamento del tergicristallo

Quindi, abbiamo precedentemente compreso il progetto e lo scopo di questo sistema. Resta da capire come funziona. I tergicristalli si attivano quando si preme l’interruttore dello stelo. Questa azione attiva le spazzole tergicristallo, che si muovono ritmicamente ai lati, e avvia anche l’erogazione del liquido tergicristallo. Quest’ultima avviene azionando un motore elettrico che disperde il fluido attraverso i tubi. Viene quindi spruzzato direttamente sul vetro per mezzo di ugelli. Un motore elettrico avvia quindi la necessaria rotazione del supporto della spazzola tergicristallo. All’interno delle spazzole sono presenti speciali lame che aiutano a rimuovere quasi completamente l’acqua e lo sporco in eccesso dal vetro. Va notato che il liquido non scorre continuamente durante il funzionamento. Dopo un’alimentazione intermittente, i tergicristalli svolgono la loro azione più volte senza il liquido di lavaggio. È proprio questa l’ultima fase conclusiva di una corretta pulizia del parabrezza. 

Come si sostituiscono i tergicristalli? 

Purtroppo, la parte della spazzola tergicristallo che è in costante contatto con un ambiente aggressivo è fatta di gomma. Di conseguenza, tende a consumarsi rapidamente. Ad esempio, se si vive in una regione ad alta umidità e con molte precipitazioni, i tergicristalli vengono utilizzati molto spesso. Per questo motivo la loro durata di vita è piuttosto breve. Se i tergicristalli vengono azionati in condizioni di caldo, tuttavia, c’è il rischio di temperature elevate. Di conseguenza, la gomma si screpolerà finemente. Naturalmente, nei climi più caldi, i tergicristalli si usurano meno rapidamente. In media, ci vuole un anno e mezzo. Tuttavia, in un modo o nell’altro, succede. Cerchiamo di capire come sostituire le parti rotte di questo sistema. La prima cosa da fare è capire esattamente cosa è difettoso. Potrebbe trattarsi del braccio del tergicristallo inferiore, delle spazzole di cui abbiamo parlato sopra e, naturalmente, della spazzola in gomma del tergicristallo stesso. Un piccolo consiglio: se dovete acquistare una lama, fate attenzione. Il più delle volte, una spazzola del tergicristallo è leggermente più corta dell’altra. Per questo motivo è opportuno misurare ogni lama prima dell’acquisto per non sbagliare i calcoli. Tuttavia, il guasto più comune è l’usura della parte in gomma. Come si sostituisce? 

•Il compito successivo è quello di iniziare a montare la spazzola del tergicristallo. Sollevare inizialmente il braccio metallico dal parabrezza. Assicurarsi che tutto sia in posizione di blocco. Non lasciare che il braccio del tergicristallo cada contro il parabrezza per evitare di romperlo. 

•Quindi, scollegare la vecchia spazzola di gomma del tergicristallo. Nel punto in cui la spazzola del tergicristallo si collega all’impugnatura è presente una clip. Dopo averlo premuto, è possibile estrarre la spazzola del tergicristallo. 

•È quindi necessario montare una nuova spazzola. Procedere nell’ordine inverso. Si dovrebbe sentire uno scatto dopo che questa parte è stata inserita nella clip. Quindi riportare la spazzola del tergicristallo nella posizione corretta. 

•Ripetere l’operazione con la seconda spazzola tergicristallo. 

Non è troppo difficile rendersi conto che la spazzola del tergicristallo è da sostituire. Il primo motivo di sostituzione è l’usura della spazzola tergicristallo in gomma. Se è incrinato, non sarà in grado di rimuovere correttamente lo sporco. Inoltre, a volte capita che le spazzole perdano la loro presa. Ciò significa che quando i tergicristalli vengono utilizzati sotto la pioggia, non riescono a rimuovere correttamente l’acqua in eccesso. Questo è un altro segnale che indica che il tergicristallo deve essere sostituito.

Fonti di informazione:

Tergicristalli – informazioni da auto-doc.it

Come sostituire correttamente i tergicristalli – sixt.it 

Condividi su