Infila le mani tra le gambe di una minorenne e poi la costringe a baciarlo: condannato 65enne

di Simona Lazzaro –

Violenza sul treno: pensionato insidia una ragazza

Un uomo di 65 anni è stato condannato a 3 anni e 2 mesi per violenza sessuale aggravata: su un treno, il pensionato aveva infilato una mano tra le gambe di una minorenne e poi, dopo averla afferrata per il collo, l’aveva costretta a baciarlo con la forza. 

La violenza è avvenuta il 3 giugno 2021 a bordo di un treno regionale. A salvare la 17enne è stato il capotreno, che, avvisato da alcuni passeggeri, ha bloccato il molestatore e ha chiamato i Carabinieri.

Condannato per violenza sessuale aggravata

L’uomo, durante il processo, ha dichiarato di aver solo “fatto dei complimenti” alla ragazza. “Io so solo che sul treno erano presenti dei ragazzi marocchini che mi hanno insultato e picchiato e sono stato io a chiamare i carabinieri”, ha detto ancora il pensionato.

I giudici non hanno creduto alle due dichiarazioni e non gli hanno riconosciuto alcuna attenuante: così lo hanno condannato per violenza sessuale aggravata a 3 anni e due mesi.

_____

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Condividi su